lunedì, agosto 31, 2009

[Se Polemizzando] SCUSA MA 570 PAGINE DELLE TUE CAZZATE MI PAIONO UN PO’ TROPPE PER LA MIA SALUTE MENTALE - PSICOFISICA


Ed eccoci qua al trittico più demenziale della storia del MeglioPeggio (Moccia – Corona – Neomelodici).


Parto subito con l’ultima parte della recensione dell’urticante tomo Mocciano: “Scusa ma ti voglio sposare”, seguito dell’efferato delitto letterario: “Scusa ma ti chiamo amore”.

158 capitoli.

570 pagine.

570 pagine di abomini linguistici, di plot narrativi vergognosamente ripugnanti, di trovate letterarie tali per cui mi chiedo: “Ma l’uomo si è evoluto veramente dallo stadio scimmiesco?” .

Questo è splatter, non i libri di Lansdale o di Ellis. Comunque, cerco di procedere in maniera organica come si faceva nei libri di scuola.


CAPITOLO 1: TRAMA

Ecco ora vi chiederete, che accade in 570 pagine?

Niki (19 anni all’anagrafe,12 nella testa) riceve la proposta di matrimonio da Alex (40 all’anagrafe, 5 nella testa). Ricordo per chi non avesse letto la prima parte della recensione che la proposta consiste nella scrittura di “Si, scusa ma ti voglio sposare!” sulle finestre di un grattacielo newyorchese, a seguire cenetta con le musiche di James Blunt di sottofondo ( fossi stata io la prescelta, l’avrei strozzato con le cotiche, prese per l’occasione).

Lei vacilla, anche per colpa di tale Guido (età mentale non pervenuta). Ma alla fine tutto bene quel che finisce bene.
Storie collaterali: dimenticati i bulletti nati ai bordi di periferia che cantavano Eros (indimenticabile Mauro) ci sono le amichette (le ONDE, scappino signori scappino, età mentale -30, in 3), gli amici dell’università, gli amici di lui con rispettive consorti (età mentale: non riesco a fare il calcolo, andiamo nel dominio dei numeri immaginari, per gli ingegneri che stanno leggendo forse -3-j ).

La trama è stata riassunta in 170 parole, potete capire l’enorme spreco di alberi con quelle 570 dannatissime pagine. 570. Anzi faccio un esercizio di sintesi ulteriore. La trama è riassumibile in sole due parole: BIG STRONZATA.

Fine.

CAPITOLO 2: Evoluzioni dei Personaggi e Stream of Consciousness
I personaggi sono inconsistenti. Cazzarola: hai 570 pagine per delinearli bene, invece non si hanno che macchiette sterili, piatte e impalpabili.
L’amico tanto simpatico che però fa le corna, l’amico riflessivo e l’amico sciatto, la moglie frigidina, la moglie che fa le corna, la moglie che a 40anni scopre la palestra e il sesso_senza_ammore, le sorelle bisbetiche, le amichette continuamente descritte come deliziose, ma con QI=4,5 …
Non c’è evoluzione nei personaggi.
E per darvene prova, cito dall’opera omnia.

Dagli intelligenti e profondi dialoghi tra Niki e Alex:
L' hostess si allontana e appena scompare dalla loro vista Niki si gira e colpisce con un pungo in pancia alex.
“ Ahia! Ma sei matta? Cosa ho fatto? Ho chiesto solo una coppa di champagne..”
“Appunto...” e gli da un altro pungo in pancia “ E come l'hai chiesta...”
“Ma non è vero…sei tu che ci hai letto della malizia”
“Ah si? Guarda che te ne do un altro più in basso cancellando le possibilità di qualunque tipo di malizia....”


Stream of consciousness di Alex ovvero come Alex alias Moccia vorrebbe un rapporto sadomaso edulcorato
Certo Elena era una donna eccezionale. Il sesso per esempio era pazzesco, pieno di fantasia, di malizia, anche di perversioni certe volte. Elena sapeva spingersi molto. Le piaceva condire il sesso di fantasia. Come la volta che ha voluto vedere Lucia y el sexo(...) e mentre le scene del film scorrevano, aveva preso la mia mano e...E basta, Alex!. Perchè ti vengono questi pensieri proprio adesso? (ndF: sti gran cazzi, cose che manco nel Kamasutra ci si sognerebbe mai di leggere) Credi che la bellezza del desidero fisico con Niki possa venire meno perchè lei non ha le stesse fantasie di Elena? Insomma, dilla tutta Alex, perchè lei in fondo non è "porca"? Starà a te la capacità di inventare...Oppure anche Niki cambierà, diventerà più donna, più adulta, si vestirà di pelle, metterà degli stivali su fino al ginocchio. Alex si ritrova a disegnare nella sua mente una Niki sensuale. Ed eccola apparire diversa, tutta in nero, il suo sedere è nudo sotto una giacca di pelle, ha degli strani oggetti tra le mani.....E' audace lussuriosa(...) ha gli occhi truccati di nero, le labbra con un rossetto più cupo (ndf: più cupo del nero?) , forte ma non volgare (ndF: cristo santo, è vestita in Latex col culetto di fuori, però il rossetto non deve essere volgare..vabbeh), si piega leggermente in avanti...

Stream of consciousness di Niki ovvero le sue profonde paturnie d’ammore e l’analisi comparata con Michelle Hunziker
“Grazie di esistere”. Quale frase più bella si può dire ad una donna? E' come ammettere che comunque solo perchè c'è lei, perchè esiste...solo questo è già un regalo per il mondo. Eppure si sono lasciati. (ndf: Michelle con Eros) Non sono bastate queste parole(...)Ma se non ce l'hanno fatto loro, perchè dovrei farcela io?Alex è pure stonato.(...)Tanto per rimanere in tema musicale...uno su mille ce la fa. (ndf: c’è un dottore in sala? Sto malissimo)


CAPITOLO 3: Sulle trovate letterarie tali per cui mi chiedo: “Ma l’uomo si è evoluto veramente dallo stadio scimmiesco?”

La mia analisi della monnezza libraria, che manco i miracoli di silvio potrebbero smaltire in poche ore, parte dal presupposto che 570 pagine sono dure da riempire. Cosi Moccia si affida a tre espedienti.

1. Aneddoti divertenti (che lo siamo poi veramente è un mistero buffo)

2. Citazioni e autocitazioni

3. Frasi / dichiarazioni d’ammore, di una banalità sconvolgente


CAPITOLO 3.1: Aneddoti divertenti (???)
Quelli che mi ricordo (sto cercando di annegare tali dispiaceri nell’alcol, scusate se questa sezione non è ricca):

  • Fratello di Niki che spinge la bambina capricciosa, nipote di Alex, sull’altalena fino a farla cadere nel letame, lì vicino (chi non ha la montagnola di letame vicino alle altalene dei figlioletti?)

  • Moglie di amico alex che fa fit boxing, mena il marito fedifrago per poi farsi l’istruttore palestrato.

  • Alex pedina buffamente lei, che si arrabbia e gli regala un dvd di 007.

  • Sorelle cattive di Alex che aiutano Niki nell’organizzazione del matrimonio, con lei che sbuffa
  • Un amico di lui mette un annuncio sul giornale per cercare una baby sitter e si presentano aspiranti cantanti, che credevano fosse un provino per X Factor (…non me lo so spiegare..come ha fatto l’uomo a essere la specie dominante?).

  • Alla fine poi lui si innamora della baby sitter scelta…uhuh che colpo di scena.

  • Niki che regala alle sue 3 amiche delle bellissime felpe Aber Crombie & Fitch con scritto 1 2 3. La cosa stava a significare che loro saranno le sue 3 testimoni (…veramente, non capisco…perché si sono estinti i Dinosauri? Non potevano mangiare tutti i primati??)

Il fatto è che queste pseudo genialate umoristiche quanto le vignette della Settimana Enigmistica, sono ricicli di ricicli, cose che sanno di già visto, di già sentito, di già letto. Per ogni trametta, per ogni aneddoto posso trovare almeno 2 rimandi letterari/cinematografici.
Niente è originale in questo libro:
Moccia ha trangugiato qualche serie TV amorosa, qualche fiction italiota, qualche Harmony, qualche canzone zuccherosa degli anni 90, qualche film strappalacrime anni 80, non li ha digeriti, li ha vomitati e defecati. E questo è il risultato.


Ed ecco qualche esempio di aneddoto divertente / dialogo brillante alla Moccia

Un bel sole inatteso contro ogni previsione di Giuliacci che aveva messo un po' di nuvole birichine a coprirlo.Sneaker, jeans, magliette, giubbini, trench e via, verso l'amicizia. (ndf: AHAHAH)

Oh forti questi,...sono stilosi” §“Oh, ma senti come parla questa da quando l'hanno presa a fare lo stage! a Olly & Gabbana!”

“Ed è così, lei era la cosa più bella della mia vita, glielo ripetevo sempre, lei era la mia isola segreta, la mia spiaggia felice, il mio porto sicuro...”
“Ho capito c'ha un altro...Alla fine si è messa con un marinaio" Cndf: AHAHAH^8)

“Sei proprio cheap”
“Cip?
“A papà..ma dove vivi? Vuol dire scadente, un poveraccio, che pensavi a Cip e Ciop?“
"Va beh...cmq sarò pure Cip se parlo di soldi! O Ciop quello che volete voi”
(ndf: AHAHAH^n, n--> infinito)

(a New York) E dopo una bistecca e dell'ottimo vino italiano della Maremma (ndf: il solito italiano stolto che va all’estero per mangiare italiano) (..)Soho il vero paradiso dello shopping. Adidas,Banana Republic, Miss Sixty, H&M, il mitico Levis' store
(ndf: Adidas: made in Germania, H&M: made in Svezia, Miss Sixty: made in Italia..accidenti che shopping, che marchi introvabili …)


CAPITOLO 3.2: Citazioni e autocitazioni
Moccia si autocita una quarantina di volta. Manco fosse la reincarnazione di Dante. Inoltre fa anche delle piccole modifiche ai suoi motti celebri. Ricordo un inquietante: “Tremila metri sopra il cielo” (sono in volo su un aereo), “Scusa ma ti chiamo eccezione”, “Scusa ma non chiamarmi Amore”. Citazioni anche di film e di strofe di canzoni. I più gettonati? Battisti, James Blunt, Morrison (ma non quello dei Doors, quell’altro di adesso che canta con nelly furtado), Zarrillo, chili di Baglioni, Negramaro, Eros, Morandi. Che dire….un po’conservatore come repertorio?!?!? Mi assento un attimo, vado ad ascoltare Marylin Manson.

CAPITOLO 3.3: Frasi / dichiarazioni d’ammore, di una banalità sconvolgente
Eccoci qua al punto cruciale. Munirsi di insulina, può venire il diabete. Io dico. Vabene intortare le ragazzine con sta storia dell’amore perfetto che fa sognare e blabla ma a confronto le frasette dei Baci Perugina sono perle di saggezze, opere d’arte. Qua siamo alla mercificazione vacua delle parole, alle nefandezze verbali, al vuoto dei tubi catodici, alla melassa sciocchina che tutto appiccica. Più vuoto del cervello della Gregoraci. Più vuoto dell’istante appena prima del Big Bang. Più vuoto del mio portafogli. Insomma basta, adesso cito.


TEMA SAN VALENTINO
"Amore. La parola di san Valentino. La parola di questo giorno appena iniziato. Amore. Il tuo secondo nome. (ndF: OmmiOddio!!Sto svenendo...Scaricaaa!!) Sono seduto al tavolo in cucina.. Tu starai certamente dormendo. E' notte.(…) Se io conosco l'amore è solo perchè tu me l'hai fatto vivere e respirare(..) L'amore sei tu. L'amore sono io quando sono con te.Felice. Sereno.Migliore. (ndF: ed ora…via con l’ipotassi da 3 elementare) Ti amo quando sorridi. Ti amo quando ti commuovi. Ti amo mentre mangi. Ti amo sabato sera quando andiamo al pub. Ti amo il lunedì mattina quando hai ancora sonno. Ti amo quando canti a squarciagola ai concerti. Ti amo al mattino quando abbiamo dormito insieme e non trovi le ciabatte per andare al bagno. Ti amo sotto la doccia. Ti amo al mare. Ti amo la notte. Ti amo al tramonto. Ti amo a mezzogiorno.Ti amo quando vai a cagher. (ndf: ..ops questo è un mio refuso ..in dialetto reggiano rendeva molto di più)


Tempo dopo. Notte di San Valentino. Notte d'amore. Ma anche notte divertente, di musica, di parole, di eventi. Notte artistica. Notte delle grandi menti (ndF. Non quella di Moccia autore, evidentemente) (ndF2: da quando San Valentino è notte delle grandi menti??)


Lettera di Alex a Niky per conquistarla:
Al mio Amore.Al mio amore che ride al mattino per un biscotto buono da tuffare nel caffelatte.Al mio amore che guida veloce in motorino e riesce a non arrivare mai in ritardo.(..)Al mio amore che è l'onda più bella e più forte del mare che devo ancora navigare.Al mio amore sincero, forte come una roccia, saggio come un antico guerriero, bello come la stella più meravigliosa del cielo.
(ndf: mancherebbe anche “Al mio Amore bello come il Sole e buono come il pane.” ma era troppo difficile, come concetto)


Message in a Bottle (fanno il di mettere frasette in bottiglie da affidare al Tevere)
"Tu che mi hai trovata...Ti grido amore, che tu possa amare di follia ribelle, di insana passione, che queste parole siano per l'inizio per te l'inizio di spericolata felicità..."
"Dove vanno queste mie parole, dove fuggono...hanno forse paura a dire ti amo?" (ndF sarebbe bello che queste parole fuggissero all’estero, inteso come altra galassia)


Filippo regala tutina gialla per il nascituro di Diletta "Giallo come il sole che illumina il tuo mondo, giallo come un fiore che brilla a mezzogiorno, giallo come il biondo dei tuoi capelli d'oro, giallo come un sogno che poi sarà realtà."


CAPITOLO 4: De Finale Perla
Concludo con questa perla finale. Ero agli sgoccioli del libro. Sinceramente mentre la lessi, ero in dormiveglia. Poi mi addormentai e feci degli incubi. La mattina dopo, mi sveglio e mi dico:
“ho letto veramente la cazzata del surf? Ma no dai, sarà stato un sogno…” e invece no, era lì scritta ancora, nero su bianco. Perché purtroppo Scripta Manent.

Siamo su un isola tipo Formentera, Alex raggiunge Niki in discoteca e fa una dichiarazione strappalacrime sul palco del dj.
Alex: “Niki sono arrivato oggi sono venuto fino a qui sperando di trovarti(...)Ma se così non fosse non ti preoccupare, riproverò ancora per tutta l'isola, giorno dopo giorno perchè non basterà una vita, non mi stancherò mai di dirti quanto ti amo...”“Eccomi! Sono qui!” Niki faticosamente avanza in mezzo a tutta quella calca. Un ragazzo decide di aiutarla (..)E così il tipo la prende, la fa salire sulle sue gambe, poi sulle sue spalle e infine su un surf e in un attimo Niki è sulla gente, e tutti gli altri surfisti mettono una dopo l'altra le loro tavole sopra la testa, e Niki si tiene. (ndF: chi non va a ballare in discoteca con un surf sottobraccio? ) Poi Niki scende dall'ultimo surf. Cammina lentamente sul palco fino a trovarsi di fronte a lui.“Ciao Alex” “Ciao sono stato fortunato...” “Perchè ero al concerto?” “No perchè ti ho conosciuto”. E si baciano davanti a tutti. (ndF: Tra l'altro questa scena ricorda palesemente qualla finale di dirty dancing, dove Frances portata dai ballerini, arriva sul palco dove c'è il bellinbusto) Filippo guarda diletta negli occhi: “Ti amo amore..” “Io di più” (NDF: in questo momento vorrei fare harakiri: aver speso 18 euro per leggere sto scambio di battute è inquietante e mi pongo seriamente il dubbio se è il caso che frequenti uno psicologo, ma uno bravo)

Bene, ho terminato. Mi scuso per la lunghezza del post, ma capitemi dovevo esorcizzare quello che ho letto.
Non ne sono sicura, ma credo che leggere Moccia uccida neuroni, e come si sa, i neuroni una volta morti sono morti. Io ne ho persi parecchi durante il periodo di letture Mocciane (vabeh insomma, devo trovare un capro espiatorio per quel periodo, ok??)
Quindi non imitatemi, leggete altro, leggete le poesie di Shakespeare, Catullo, leggete piuttosto Prevert. Scrivete voi stessi.





martedì, agosto 25, 2009

Prossimamente su questi schermi


Ciao gente,

sono tornata, volenti o nolenti, a scrivere post ai posteri da quassù.

La calura estiva, l'afa della bassa, un certo senso di pigrizia mentale mi fanno desistere dal mio compito scribacchino.

Ma devo dire che ripartirò col botto (blogghistico).

Infatti, nei prossimi giorni, troverete almeno questi post, a grande richiesta:

- seconda parte della recensione al secondo libro della saga di Moccia "Scusa ma..." (completare a proprio piacimento)

- post sui neomelodici con materiale imperdibile

- SCONTRO EPOCALE: Fradalla vs Corona....ebbene si, ma per questione di suspence non vi dirò chi è: sarà la birra o il paparazzo più paparazzato d'Italia, l'uomo che tutti ci invidiano?
Nel mentre vi lascio dicendo che sto continuando la mia impresa civile/morale contro i SUV: probabilmente dovrò testimoniare (come testimone oculare nonchè spia) in un caso di semiincidente causato da SUV a una innocua berlinetta posteggiata. Io prontamente andai a riferire al propritario della berlinetta, spero solo che il proprietario del SUV non faccia rappresaglie e che quello della berlinetta mi ricompensi adeguatamente (un Pomellato va benissimo, per dire...)

Alla prossima...ciao!

venerdì, agosto 07, 2009

[Celebration] See you later


Presa da mille cose da fare (ragazzi anche il cazzeggio ha le sue urgenze da risolvere), non ho potuto fare un adeguato post di commiato per le mie ferie.

Ma mi raccomando, state connessi...al mio ritorno a fine agosto ci sarà la seconda parte della recensione al tomo di Moccio e qualcosina sui cantanti neomelodici che sto preparando da mo (anche qua ci vuole del tempo per metabolizzare).

Nel mentre, visto che siamo in tema ferie, vi risaluto con sta cagata mostruosa che è la mia intervista al corriere della sera online (repetita juvant) che mi fa sempre ridere, sia per l'accento finto milanese che ho messo su inconsciamente, sia per le banalità dette.

Ora stacco tutto, ma me ne vado via con un grande quesito: qual è la causa del litigio tra Simona Ventura e Fabrizio Corona?

lunedì, agosto 03, 2009

[Fradalla vs Fradalla] Fradalla on Air

Trafelata, con:
  • # 1 Trolley di 20 kg con tutta la stagione Primavera Estate 2009 dell'armadio Fradalliano

  • # 1 Borsone di 15 kg con tutta la stagione Primavera Estate 2008 dell'armadio Fradalliano

  • # 1 Zainetto di 10 kg con pc aziendale, 200 pagine di appunti progettuali e amenità varie

  • # 1 Borsetta di 5 kg con tutto quello che aveva Mary Poppins nella sua (Cappello, attacappani, specchio grande, pianta, lampada, scarpe, specchietto, scialle, cosa bianca non identificata, metro)
e dopo aver:
  • camminato per 5minuti sotto un sole cocente

  • preso un passante ferroviario

  • preso la metro per 1 fermata

  • scalate le scale così zavorrata

  • prese le scale mobili della stazione

  • fatto il biglietto alle macchinete

Una tizia con badge di riconoscimento, micorfono e telacamera di soppiatto da dietro mi coglie alla sprovvista chiedendomi "Scusi posso farle una domanda?". Ovviamente, nonostante la zavorra, la fatica appena fatta, il fiatone non posso sottrarmi alla grave responsabilità che mi è stata data. Quindi rispondo alla giornalista del Corriere della Sera. Ecco il video, sono la seconda, dopo la Sciura che va a Sperlonga, dove tra l'altro andai io, ma non mi sembra di averla vista!!!

Devo dire che mi hanno nuovamente censurata: infatti hanno tagliato una parte molto eversiva dove dicevo che vado in vacanza cercando relax dal lavoro. 

video

Bene direi che questo è il penultimo appuntamento prima delle mie vacanze.

Se ho voglia posterò entro venerdì l'ultima recensione al rifiuto radioattivo Mocciesco (l'ho finito....terrore) e con quello vi saluterò degnamente.

Ciaooo